Pubblicato da: vditella | settembre 22, 2006

La Nuova Venezia del 22 Settembre 2006

di Alberto Vitucci

Dalla Camera «stop» ai lavori del MoSE

In commissione Ambiente passa la risoluzione che chiede di fermare le opere irreversibili
Due mesi fa anche il Senato approvò un analogo documento

Il governo fermi i lavori del MoSE «non compatibili» con le alternative proposte. E trovi i finanziamenti per le modifiche del progetto. Stavolta non sono gli ambientalisti, ma è l’intera maggioranza a chiedere al governo di ascoltare le richieste di modifica del MoSE che arrivano dal Comune. La commissione Ambiente della Camera ha infatti approvato ieri mattina all’unanimità la risoluzione sulla salvaguardia.
 Un documento proposto dai deputati Fulvia Bandoli (Ds), Paolo Cacciari (Rifondazione), Ermete Realacci (Margherita) e Luana Zanella (Verdi), che aveva raggiunto poche ore prima l’unanimità dei consensi. Avevano firmato tutti, compreso il deputato consigliere del ministro Di Pietro, Aurelio Misiti, già presidente del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici ai tempi dell’approvazione del progetto di massima del MoSE.
 «Un atto politicamente molto importante», commenta Paolo Cacciari, «perché il governo è ora impegnato a chiudere le verifiche entro il 30 settembre e a dare risposte concrete alle richieste del Comune come ha chiesto tutta l’Unione». «La nostra soddisfazione è grande», dice Luana Zanella, «perché per la prima volta le posizioni del Comune vengono accolte all’unanimità dal Parlamento». Unico piccolo colpo di scena, la marcia indietro di Angelo Picano, membro dell’Udeur in commissione. Che ieri non ha votato il documento che aveva il giorno prima sottoscritto dopo averne ritirato uno di segno opposto appoggiato dalla Casa delle Libertà. «Siamo contrari a qualsiasi stop del lavori», dichiara Picano all’Ansa. «Incredibile», commentano i colleghi, «quel testo l’ha firmato ieri». Ma il documento è ormai approvato. E costituisce ora un atto di indirizzo esplicito verso il governo. Due mesi fa era stato il Senato, su proposta dei senatori Edo Ronchi, Francesco Ferrante e Felice Casson ad approvare una soluzione analoga, allora ignorata dal Comitatone. «Un fatto grave, il governo farebbe bene a rispettare la volontà del Parlamento», aveva commentato Ronchi.
 Alla commissione di ieri mattina era presente anche un sottosegretario dei Lavori pubblici, che ha annunciato la volontà del governo di rispettare l’indicazione. Entro il 30 settembre dunque le amministrazioni interessate (Regione, Soprintendenze, organi tecnici) dovranno restituire a Roma i progetti del Comune con il loro parere. Nella documentazione vi sono studi e rilievi tecnici molto critici con il progetto MoSE e le proposte alternative, a cominciare da diversi tipi di paratoia (Di Tella) e dalle navi autoaffondanti e dal progetto perla (Stazione marittima fuori dalle bocche di porto, rialzo dei fondali). «Ci dovranno dare una risposta motivata», dice il sindaco Massimo Cacciari, «che ritiene il progetto MoSE «troppo impattante e troppo costoso». Con una «variante in corso d’opera», come l’ha definita il ministro per l’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, lo Stato potrebbe accontentare le richieste che vengono dalla città e risparmiare parecchi denari. Una variante necessaria, secondo il ministro, che ha parlato nella sua visita in laguna di «gravi irregolarità» dei lavori del MoSE, alcune anche «degne dell’attenzione della magistratura e della Corte dei Conti». Il ministero delle Infrastrutture e la Regione hanno sempre risposto facendo quadrato e negando il confronto. Ma adesso, a quanto pare, si sta facendo strada l’idea che modificare il MoSE in favore di una soluzione più «leggera e sperimentale» con nuove tecnologìe non sia più un tabù. L’atteggiamento possibilista del ministro Di Pietro e dei suoi uffici nelle ultime settimane (e durante il voto alla Camera di ieri) ne sarebbero la dimostrazione.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: