Pubblicato da: vditella | maggio 30, 2008

Dalla Nuova Venezia di mercoledì 28 maggio 2008

Grandi opere e polemiche

“Paratoie a gravità”, l’ingegner Di Tella assolto dopo la denuncia del Consorzio

L’area a ridosso del “porto rifugio” sarà adibita a cantiere per costruire gli appoggi in cemento

Per la lettura dell’articolo cliccare sull’immagine qui sotto.

Articolo dalla Nuova Venezia del 28 maggio 2008

Rettifica

Per completezza e correttezza dell’informazione si allega la lettera di rettifica inviata alla Nuova Venezia:

Gentile Direttore,
Leggiamo sulla Nuova del 28 maggio ’08 l’articolo a firma A.V. dal titolo: “Paratoie a Gravità”, L’ingegner Di Tella assolto dopo la denuncia del Consorzio. Per correttezza dell’informazione devo rettificare che la sentenza della sezione speciale del Tribunale di Venezia non riguarda l’assoluzione dall’accusa di diffamazione verso il Consorzio, ma soltanto la dichiarazione di incompetenza di detta sezione, come si evince del resto dal testo dell’articolo. La prego pertanto di voler darne comunicazione nelle modalità che riterrà opportune.

Distinti saluti
V. Di Tella
Padova, 29 maggio 2008.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: