Pubblicato da: vditella | febbraio 3, 2009

Da Il Gazzettino di venerdì 30 gennaio 2009

Primi esperimenti sulle cerniere del MoSE

È il delicato marchingegno sommerso che dovrà alzare le paratoie mobili

Per la lettura dell’articolo cliccare sull’immagine qui sotto.

Da Il Gazzettino di venerdì 30 gennaio 2009

Annunci

Responses

  1. Nel post precedente c’è già un commento su questo argomento. C’è solo da aggiungere a quanto ricordato nell’articolo, che in questi casi, quando non esistono esempi di realizzazioni simili, la prassi vuole che i problemi si risolvano prima di approvare un progetto di tale portata e di tale impatto. La scelta di procedere passo passo e di “sperimentare per strada”, come detto dal presidente Magistrato delle Acque, ha già portato al raddoppio dei tempi previsti: circa 1000 giorni contro i 480 se le prove non avranno sorprese. Un ultimo commento: dell’impatto sui costi di gestione e manutenzione non se ne parla neppure.
    V. Di Tella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: